Rassegna Stampa 22 ottobre 2019

0
45

Il rapporto Fao 2019 dice che 2 miliardi di persone nel mondo hanno difficoltà nell’alimentarsi, 820 milioni non sanno se oggi mangeranno, 700 milioni sanno che di certo non avranno cibo per sé e la propria famiglia. Il numero delle persone che soffrono la fame nel mondo è tornato a crescere dopo anni di calo.

Il sistema alimentare non riesce a sfamare tutti e in più genera un impatto ambientale negativo provocando circa il 40% dei cambiamenti climatici in atto.

Ma la fame – problema soprattutto nell’Africa subsahariana e in aree dell’Asia – non è certo invincibile ed è il frutto, fra l’altro, di grandi ingiustizie, così ha detto Jeffrey Sachs, economista statunitense, nel suo intervento in plenaria alla Fao per la Giornata mondiale dell’alimentazione. E ancora Sachs ha sottolineato che per arrivare a soddisfare i diciassette obiettivi dello Sviluppo sostenibile entro il 2030, il secondo dei quali è «fame zero», occorre l’impegno dei governi, dei popoli e di tutte le agenzie dell’Onu ma anche del Fondo monetario internazionale. In questo sistema, l’industria alimentare globale ha grandi responsabilità e colpe: «Le grandi compagnie non producono cibo sano ma cibo spazzatura e dicono “non è il mio problema” e così i cibi trasformati producono un’epidemia di obesità; spesso i processi produttivi e la catena di approvvigionamento non sono sostenibili socialmente ed ecologicamente..».

Risolvere questi problemi non è una questione economica: «Il denaro per uscire dalla fame e dalla povertà c’è, solo che non lo hanno i poveri. Il mondo ha un prodotto interno lordo di 100.000 miliardi di dollari; e i quindici più ricchi del pianeta hanno in banca 15.000 miliardi di dollari… pensiamo a Bill Gates e a Mark Zuckerberg».

Si stanno sperimentando tante soluzioni alternative ai sistemi di produzione alimentare attuali che, in questo momento, appaiono interessanti ma troppo piccole e poco sistemiche. Pare proprio che sia necessario ripensare alla base il modello economico del capitalismo contemporaneo. Idee alternative ne abbiamo?

Si seguito gli articoli scaricabili

Così è nata la gang del cibo buono

La Fao_Il sistema alimentare mondiale è al collasso

La sfida della sostenibilità è allungare la vita dei prodotti

Si mangia da Bio in tutte le mense di Copenhagen

Vertical farm