Domenica 28 luglio appuntamento a Foodstock!

    0
    115

    Foodstock 2019

    a rural day of peace, food & music

    Domenica 28 Luglio

    presso Residenza Rurale Incartata

    CALVANICO

    (Salerno) 

    Dalle ore 15:00 del 28 luglio alle 04:00 del 29 luglio

    info https://www.facebook.com/foodstock35/

     

    I festeggiamenti per il 50’ anniversario di Woodstock in Italia si chiamano FOODSTOCK. E se l’edizione originale di Woodstock del 1969 si è tenuta nella fattoria di Bethel, anche in Italia i festeggiamenti si terranno in quello che è il nodo principale delle migliori produzioni agroalimentari indipendenti del sud, la Residenza Rurale Incartata di Calvanico (Sa). 

    Foodstock è organizzato da XXXV, RURALHACK e dalla Residenza Rurale l’Incartata nella bellissima comunità di Calvanico, nel cuore del Parco dei Monti Picentini, a pochi passi da Salerno. Main media partner dell’evento sarà SENTIREASCOLTARE.

    Alla sua 6° edizione, Foodstock è uno spazio di espressione per indagare, attraverso le relazioni tra cibo e musica, l’ingrediente principale della Dieta Mediterranea che, paradossalmente, è lo stesso su cui si basava la rivoluzione di Woodstock: la convivialità. 

    Cibo e musica rappresentano un connubio esemplificativo dell’identità di un territorio e da sempre si sono incontrati e fusi tra i popoli e le culture affacciate sul Mediterraneo.

    Nel menù della giornata, infatti, tutto è preparato con prodotti stagionali ed eccellenze della nostra terra con al centro la triade della dieta mediterranea: il pane di farine di grani antichi del Monte Frumentario, il vino di RC Cantine, l’Extravergine d’Oliva Marsicani. L’occhio all’ecosostenibilità, l’ingresso gratuito a chi arriverà provvisto di “mappatella” (tovaglia, bicchiere, piatti e posate da riportare a casa); il bicchiere con cauzione (prendi e conservi il primo bicchiere, lo riutilizzi, lo rendi quando vai via ti rendono la cauzione) sono tutte esperienze multisensoriali col cibo, come anche:

    A sensi (s)coperti con Alfonso Del Forno (Piacevolezza, Birra in tavola, etc…) e Nausica Ronca (Nonna Nannina – Pizzeria Contadina, Ass. Cuoco Contadino); EXTRA-vergine con Laura Dal Sacco per Frantoio Marsicani; Tony Ponticiello sarà Master of Ceremony con la Pastefice Massima della Chiesa Pastafariana Italiana ovvero la Pappessa Scialatella Piccante, al secolo Emanuela Marmo; la preziosa presenza, all-day-long, del Kuoko Mercante Mario Avallone come Food Selector e con due show-cooking uno prima di pranzo, uno prima di cena

    Lo spettacolo inizierà subito, dal pranzo sull’aia con il reading “Soffritto e Castigo” del neonato collettivo De_uP, figlio illegittimo del laboratorio di scrittura di Amleto de Silva scritti sul cibo, l’amore forse no, le bestemmie di certo.

    Interessantissima sarà la presentazione e proiezione in anteprima del corto “I’m a cyborg” con Maria Venditti, una produzione del Liceo Artistico Sabatini-Menna / NOOR , produzione esecutiva Vittorio Morrone , realizzato dagli alunni della 5F per la regia di Marius Mele.

    Foodstock è un evento LGBTQI friendly

    Poi tanta bella musica non ovvia, selezionata come sempre dal direttore artistico Nicola “Nicodemo” Pellegrino, ma anche il meglio delle produzioni di cibo di qualità:

    Sul palco si alterneranno: “Woodstock Jam United”, una grande jam session con il meglio dei musicisti meridionali coordinati insieme da Max Dale e Sandro Honer Fontana;
    The Wave feat Dj Big Danny (live set), curato dal Consorzio La Rada all’interno del Progetto Impact Campania. Info: www.stranieriincampania.it; The Cave, alias Carla Freddo, cantante ed autrice, con Claudio Cesarano e Mario Paolucci (Freak Opera) al basso e chitarra;
    Kafka sulla Spiaggia, una band formata da Nikkio Del Vecchio, Luca Maria Stefanelli, Gioia Di Vivere e Pierluigi Patitucci; Shkodra Elektronike, Kole Laka feat. Beatrice Gjergji, il progetto del musicista e produttore scutarino Kole Laca, tastierista de ‘Il Teatro degli Orrori’;
    Carmelo Pipitone + LEF (O.R.k.), fondatore, con Giovanni Gulino, dei Marta Sui Tubi;
    La Batteria, ovvero: Emanuele Bultrini (chitarre), David Nerattini (batteria), Paolo Pecorelli (basso), Stefano Vicarelli (tastiere-synth);
    N!ET con l’anteprima di “ANTROPOCENE: Dept Adaptation Tour”, un progetto TEKNO di Kole Laca (Il Teatro degli Orrori) e Nicodemo, con uno special featuring di Riccardo Tesio (Marlene Kuntz) + Guests, un progetto TEKNO di Kole Laca (Il Teatro degli Orrori) e Nicodemo.

    Una line up musicale ed enogastronomica di tutto rispetto messa in piedi dagli storici organizzatori di Foodstock, ovvero:

    XXXV, prima startup italiana dedicata alle produzioni artistiche crossmediali. XXXV realizza format facendo incontrare e scontrare realtà operative e consolidate del panorama culturale nazionale tra cui: Sky Arte HD, Whatsapp, Ninjamarketing, MEI, Doppiavvù Design, Ethos, VisualArt, Hobos Factory, SENTIREASCOLTARE e tante altre;

    RuralHack, progetto di ricerca/azione che indaga sia gli aspetti culturali che quelli tecnologici del rapporto tra innovazione ed agricoltura. Il progetto mette insieme un network di Università internazionali ed è diretto dal prof Alex Giordano del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Napoli;

    La Residenza Rurale Incartata, anche sede del glorioso progetto RURALHUB ed oggi molto più che un agriturismo. Situata a Calvanico, piccolo paese di montagna in Provincia di Salerno ma facilmente raggiungibile poiché si trova a soli 4 km dall’uscita autostradale di Fisciano e dal Campus dell’Università di Salerno.