Con Humus Sapiens dai il tuo contributo al terreno

0
201
Con Humus Sapiens diventi parte di un innovativo progetto di Open Soil Research grazie a un meccanismo di Crowdfounding

“Sporcarsi le mani” per la coltivazione dei terreni può avere un’accezione diversa da quella classica di prendere Zappa & Trattore e andare per i campi. Sicuramente non tutti sono portati per la vita rurale, ed è per questo che ci viene in aiuto Humus Sapiens, che permette di diventare parte di un innovativo progetto di “Open Soil Research” grazie a un sistema di Crowdfunding.

Perché il suolo è così importante?

Facendo un parallelismo con l’essere umano, potremmo dire che il Suolo rappresenta la pelle del nostro pianeta Terra, e quindi andrebbe curato e nutrito nel modo giusto, vista la sua complessità e il suo dinamismo. Il terreno è un mix in continua evoluzione di minerali, organismi viventi, sostanze organiche in decomposizione, aria e acqua, e permette di creare nuove forme di vita, incorporando i nutrienti lasciati dagli organismi del passato.

Dalle piante ai lombrichi, dagli insetti e funghi alle amebe, dalle alghe e ai batteri, ogni creatura fornisce il proprio ruolo essenziale nell’ecosistema del suolo. Potrebbero volerci centinaia o migliaia di anni affinché il terriccio fertile si formi naturalmente, ma può essere eroso in pochissimo tempo. Le pratiche agricole intensive (deforestazione, uso di prodotti chimici) e l’urbanizzazione, porta al suo degrado e alla contaminazione dei nutrienti, abbattendo questi meccanismi millenari e riducendo il suolo a un deserto infertile.(La natura nel piatto?)

Le Nazioni Unite, nel loro report contro la desertificazione “The Global Land Outlook”, hanno dichiarato che nella sola Europa, ogni anno ci sono circa 970 milioni di tonnellate di perdita del suolo coltivabile causate da pratiche sbagliate di gestione; in tutto il mondo la perdita annuale è stimata in 24 miliardi di tonnellate (https://global-land-outlook.squarespace.com/the-outlook/#the-bokk).

Ora più che mai, quindi, è importante capire come preservare il terreno e correre ai ripari.

The Humus Sapiens Project

Il progetto Humus Sapiens nasce da Global Hackteria Network e la società mikroBiomik. Unendo le forze, mirano a creare e raggruppare una rete internazionale di appassionati del suolo e della permacultura, provenienti da diversi background professionali: scienziati, biohacker, artisti, educatori, ecologi e ovviamente agricoltori, che collaborino per creare nuove strategie e strumenti per lo studio dell’ecologia del suolo in ottica Open Source.

Con Humus Sapiens diventi parte di un innovativo progetto di Open Soil Research grazie a un meccanismo di Crowdfounding

I fondi raccolti saranno utilizzati per:

  • 1) Creare una rete di collaboratori continuativa nel tempo

  • 2) Favorire i DIY Projects (progetti autoprodotti) e organizzare Workshop sul tema dell’ecologia del suolo

  • 3) Sviluppare i concetti e le tecniche innovative sviluppate e farle mettere in atto dai partecipanti in Laboratori temporanei

  • 4) Portare l’Open Soil Research in ogni parte del mondo

Per dare il contributo è semplice, basta andare su questa pagina ed effettuare la donazione, dove è possibile acquistare anche i biglietti dei workshop Humus Sapiens. Date e programmi degli eventi qui.