Immagini di cibo ovunque. La colonizzazione del #foodporn

5
810

Sembra che in televisione non si faccia altro che parlare di cibo, ma è soprattutto online che la dimensione #foodporn si concretizza in maniera più prepotente. Impossibile non accorgersi che le nostre bacheche Facebook sono state invase da immagini di cibo, per non parlare del social network dell’immagine e della fotografia da smartphone per eccellenza, Instagram.

Immagini di cibo ma in movimento

Va sottolineato, però, che una delle ultime tendenze in fatto di food è quella dei video. Si parla di particolari video, veloci, frenetici e spesso coloratissimi, che stanno ormai soppiantando le immagini statiche, proprio come è successo con le riviste nel momento in cui è stato possibile usufruire del porno in streaming.

A questo fenomeno il New Yorker ha dedicato un articolo dal titolo «Come i video di ricette hanno colonizzato la tua bacheca Facebook». Il riferimento è soprattutto ai video di Tasty, sono estremamente diffusi e sarà capitato a chiunque di vederli: estetica semplice, inquadratura fissa, immagini leggermente velocizzate, un video che non dura neanche un minuto ma ti regala una ricetta divertentissima e coloratissima che sembra talmente facile da realizzare che non ci si crede per quanto bello sia l’effetto finale.

immagini di cibo

Quella che si vede è una velocità e una facilità apparente perché spessissimo le cose realizzate nel video sono molto complicate, prevedono parecchio tempo e diversi passaggi e quasi nessuno si sogna di rifarle. Eppure tantissimi guardano questi video, prima uno, poi l’altro e non importa se queste ricette non verranno mai messe in pratica, la cosa divertente è proprio guardare i video, come in meno di un minuto vengano fuori delle cose sfiziosissime.

«Oh, yes!» è l’esclamazione che accompagna tutti i video di Tasty, che ricordiamo è stato fondato nell’estate del 2014 come canale Youtube della sezione “Food” di BuzzFeed.

Il successo di Tasty

La cosa interessante è che solo nel 2015 fu aperto un sito e una pagina indipendenti dalla piattaforma principale e la sua crescita è stata veramente impressionante: al momento la pagina Facebook ha più di 60 milioni di like, i video hanno raggiunto e superato il miliardo di visualizzazioni. Nell’articolo si legge che l’idea di lanciare un sito stand-alone poteva risultare insolita e invece si è rivelata vincente: l’obiettivo del team per il primo mese dopo il lancio di Tasty era di ottenere cinquecentomila like su Facebook, in realtà ne ha ottenuti 1,2 milioni.

Tutto davvero impressionante, anche se, come dicevamo, accompagnato dal puro piacere di guardare questi prodotti finali che appaiono anche un po’ finti, realizzati con cubetti di formaggio che sembrano cubetti di plastica, o con la sicurezza di chi sa come si può realizzare una “buonissima” parmigiana di melanzane con pochi ingredienti (anche questi che sembrano finti) ed espedienti salva-tempo. Un successo planetario delle immagini di cibo, che trova seguito anche tra chi sa benissimo come si cucina per davvero una vera parmigiana di melanzane, però è divertente guardare. Scopri di più sull’argomento nel prossimo articolo.

Fonte: http://www.newyorker.com/business/currency/how-recipe-videos-colonized-your-facebook-feed