Ecco perché il cibo hipster ha un impatto sul mondo

1
775

Il mondo del fashion ci ha da sempre abituati a continue tendenze che si susseguono. Stili che oggi vanno di moda e domani sono già démodé, trend estetici che vanno e vengono, che in tanti inseguono. Questo è, come si diceva, il mondo del fashion, degli abiti, delle gonne, dei tailleur, delle scarpe e dei maglioni ma se vi dicessimo che lo stesso vale per il cibo? Parliamo per la precisione di “cibo hipster”, laddove per hipster intendiamo il trend in fatto di stile esploso negli ultimi anni e che identifica, per capirci, giovani con folte barbe curate, occhiali dalle montature vintage, camicie simil-boscaiolo, baffi arricciati e una diffusa passione per la fotografia. Cosa c’entrerà tutto questo con il cibo?

cibo hipster

Cibo hipster e #foodporn

Anche il cibo può essere alla moda, prendiamo il kale ad esempio, si tratta di un alimento considerato decisamente hipster, e certamente è curioso pensare a un cibo in questi termini, specialmente se si pensa che il kale è sempre esistito ma solo negli ultimi anni se ne sente tanto parlare, lo si vede in giro un po’ ovunque e quindi se ne consuma di più.

Un post condiviso da Catherine🐰 (@smileybunnyy) in data:

Diciamo che si tratta di un cibo alla moda perché gente considerata alla moda lo mangia e ne condivide le immagini, il cibo hipster è popolare tra i giovani cosmopoliti, tra i 20 e i 30 anni, con tanti follower su Instagram ai quali piacciono le loro foto di cibo esteticamente perfetto, amano gli ingredienti “Monsanto-free” e condividono sempre le loro scelte culinarie sui social network.

Alimenti come il kale, i toast con avocado, il cavolo nero o la quinoa rientrano certamente nella categoria hip food, ovvero popolarissimo cibo hipster scelto in alcuni casi per questione di moda, in altri di salute, ad ogni modo particolarmente amati anche per il fatto che possiedono benefici per la salute poco “sponsorizzati”.

Un post condiviso da The Kitchenista Diaries (@thekitchenista) in data:

Food gentrification?

Inevitabilmente sulle principali riviste di ogni metropoli che si rispetti ci ritroviamo, alla sezione lifestyle, l’ultima tendenza in fatto di cibo. Questo ne amplifica ancora di più la popolarità e in men che non si dica questi alimenti sono ovunque, facendoti sentire un “filisteo culinario” se non li mangi. L’ironia in tutto ciò, da un certo punto di vista, è che sebbene l’amore per questi cibi sia spesso sostenuto da ideali cosmopoliti, c’è un un altro aspetto di cui raramente si parla. Per tutti i supposti valori liberali che queste preferenze alimentari rappresentano, la loro tendenza a crescere in fatto di richiesta spesso ha un terribile impatto sulle vite di quelle popolazioni povere che tradizionalmente basano il loro sostentamento su questi cibi. Il concetto di cibo hipster potrebbe sembrare assurdo, eppure è reale, così come la gentrificazione del cibo.

Se ti interessano i concetti di gentrificazione del cibo e impatti dell’hip food sul mondo, l’appuntamento è al prossimo articolo.

 

Source: www.highsnobiety.com