Rassegna Stampa 5 agosto 2019

0
196

Secondo il Primo rapporto realizzato dal Circular Economy Network ed Enea, l’Italia è prima in Europa per l’indice complessivo di circolarità, un valore attribuito secondo il grado di uso efficiente delle risorse, utilizzo di materie “prime seconde” e innovazione nelle categorie produzione, consumo e in gestione rifiuti. L’Italia in questo campo può fare ancora di più, creando nuovi posti di lavoro e soprattutto tutelando l’ambiente.

Anche l’uso mirato delle tecnologie nei processi di produzione agricola tutela maggiormente l’ambiente: l’agricoltura 4.0 consente la riduzione di concime, di acqua per l’irrigazione; consente la mappatura delle zone più fertili e anche la previsione di malattie delle piante. Tutto questo avviene attraverso l’analisi di dati, intelligenze artificiali predittive e sensori. L’Osservatorio Smart Agrifood del Politecnico di Milano, che ha ormai un campione di 800 aziende agricole, dice che il 45% delle aziende italiane intervistate utilizza l’agricoltura 4.0 da più di cinque anni. Il 30% degli imprenditori ha meno di 40anni e un terzo è laureato, ma l’età e il titolo di studio non influiscono significativamente sull’adozione di soluzioni 4.0. A incidere, fondamentalmente, è solo la dimensione dei terreni: sotto i 10 ettari, solo il 25% delle aziende adotta le tecnologie 4.0, contro il 65% di quelle sopra i 100 ettari.

Di fronte a questi fenomeni che sembrano ormai appartenere al nostri sistema economico e produttivo, è possibile immaginare, secondo il discorso proposto in settimana da Aldo Bonomi, che le sfide odierne – cioè ambiente e crisi climatica- facciano fare un salto alle micro-economie territoriali, nella loro capacità di produrre voice stando nella società e mettendosi in connessione con la comunità operosa dell’impresa che alla sostenibilità già guarda? Secondo Bonomi “La strada per fare condensa e crescere è ancora lunga”. Tutti d’accordo?

Di seguito gli articoli scaricabili:

E la guru ordinò vade retro grasso

Economia verde contro la povertà del pianeta

fatto di plastica

I campioni di agricoltura 4.0 sono al Nord

I magazzini sono pieni di miele

Intesa con la Ue per l’aumento delle quote di carne americana

Italia batte Germania in economia circolare

MICRO-ECONOMIE avamposto di green society

Spiagge plastic free illegittime

Troppo molle, troppo verde

L’Etiopia pianta 353 milioni di alberi

E a Londra il cibo italiano fa rinascere luoghi dismessi