RuralHack mette in palio 5 borse di studio per il workshop pratico per la costruzione di una cupola geodetica

0
337

Biomimetica e solidi platonici

La cupola geodetica è un invenzione di Richard Buckminister Fuller noto filosofo, architetto e designer americano. Il suo obiettivo era quello di realizzare una struttura che raggiungesse la massima efficienza per quanto riguarda l’uso delle risorse e dell’energia. La struttura modulare e le proporzioni geometriche della strutture geodetiche impiegano alcuni principi presenti in natura come la serie di Fibonacci e la sezione aurea rendendola un valido esempio di architettura biomimetica. Gli elementi triangolari che compongono la cupola geodetica ne fanno inoltre una struttura isostatica riuscendo allo stesso tempo a coprire la stessa area di una struttura parallelepipeda utilizzando circa il 40% di risorse in meno. La sua forma circolare permette di sfruttare al massimo l’esposizione solare e ridurre i ponti termici facendone una struttura ideale per una serra o per racchiudere qualsiasi spazio – in città come in campagna. Questi principi rendono la cupola non solo sostenibile da un punto di vista ambientale ma anche leggera e facilmente assemblabile, aereodinamica e antisismica.

Workshop RuralHack @ Maker Faire

Alla Residenza Rurale Incartata, Calvanico nel cuore del Parco dei Monti Picentini in provincia di Salerno, in quella che fu la sede del progetto RuralHub, si organizzerà un workshop teorico-pratico (sopratutto pratico) per imparare ad autocostruire cupole geodetiche .

L’obiettivo del workshop è di imparare ad usare le proprie mani e la propria mente per tradurre una meccanica estremamente complessa – ma non complicata – in una tecnica accessibile e riproducibile per tutte e tutti. I partecipanti al corso apprenderanno come progettare e costruire una cupola geodetica in legno da 50mq con un diametro di 8 metri , utilizzando risorse rinnovabili e materiali a basso costo o di riciclo. La struttura principale è composta da aste in legno certificate FSC (Forest Stewardship Council) proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile con basso impatto ambientale.

Il corso è aperto massimo a 15 partecipanti e seguirà questo  programma: 

Parte teorica

– biomimesi e solidi platonici

– comportamento meccanico di modelli di strutture reciproche e cupole geodetiche

Parte pratica

– preparazione dei materiali

– costruzione e assemblaggio della struttura geodetica

Workshop RuralHack @ Calvanico

C’è la possibilità di pernottare all’interno del B&B (prenotarsi qui http://www.residenzaruraleincartata.it/it/residenza-rurale-agriturismo-incartata/ ). 

In alternativa c’è la possibilità di campeggiare portando la propria tenda.

Il costo del corso completo incluso i pasti giornalieri è di 100€.

Il corso si terrà dal 6 all’8 giugno 2019.

Rural Hack mette a disposizione 5 borse di studio a copertura del 50% del costo del corso (valore 50 euro), per candidarsi mandare una propria lettera motivazionale a info@ruralhack.org.

Docente: Donato Gallo

A coordinare il workshop sarà Donato Gallo, ricercatore e innovatore rurale, esperto di  progettazione biocompatibile – ecosostenibile, appassionato della natura, di permacultura ed agricoltura organica e rigenerativa.

Membro della task force RURALHACK, è sperimentatore ed attuatore di più tecniche per la gestione agroforestale e sostenitore della libera circolazione del sapere, ha collaborato con organizzazioni internazionali come Deafal e ha lavorato nel collettivo di ricerca sullo sviluppo e l’innovazione rurale RuralHub, docente in ethical production e progettista per il progetto Monterusciello Agro City.