Rassegna Stampa RuralHack n.71

0
610

L’Italia prepara il cibo del futuro

Cibo vero e a Km zero: altro che fantascienza!

Gli italiani sono in prima fila su studi, sperimentazioni e produzione di  #spacefood. Quello di oggi e di domani.

Oggi è già possibile stampare cibo 3D attraverso macchine che consentono di produrre cibo direttamente nello spazio. In 3D si stampano intere ricette: ogni cartuccia contiene un singolo ingrediente, si seleziona la ricetta e si procede al suo stampaggio in strati successivi.

Ma a breve si potrà produrre cibo vero nello spazio e sarà #MadeinItaly. Serre e orti spaziali, agritech estremo, espressioni di una sintesi perfetta tra futuristica innovazione tecnologica e agricoltura di base. Ed è di matrice italiana lo studio che ha portato ad avere piccole serre vegetali in orbita senza acqua e senza terra. Insalate, patate, pomodori, insomma l’Italia è presente per l’agricoltura (eventuale) su Marte.

Mentre la scienza fa il suo corso e in attesa di un Pianeta B, possiamo preoccuparci di più di questa meraviglia di Pianeta nella quale (per ora) siamo capitati?

 

Lo staff di RuralHack

Scarica la rassegna stampa n.71

SHARE
Previous articleRassegna Stampa RuralHack n.70
Next articleRassegna Stampa RuralHack n.72
Esperta di comunicazione ed etnografia digitale. Mi occupo di formazione e facilitazione nell'ambito della trasformazione digitale e innovazione sociale. Amo la musica, l'arte e il cibo. p.caliento@ruralhack.org