CampdiGrano4.0: Rural social innovation e tecnologie 4.0

0
153

#CampDiGrano4.0

Rural social innovation e tecnologie 4.0

Caselle In Pittari 15/21 Luglio

Workshop Rural Hack Open Source Hardware in Agriculture Entry level

 

RuralHack è un workshop che racchiude sia gli aspetti culturali che quelli tecnologici del rapporto tra quelle che oggi sono chiamate  tecnologie 4.0 agricoltura, in ottica open source.

L’idea base dell’evento è facilitare l’accesso alle tecnologie d’avanguardia a costi contenuti, per consentire ai piccoli imprenditori agricoli, e non solo, di creare da soli infrastrutture e prodotti, acquisendo competenze e capacità, per condurre in maniera autonoma e autodeterminata un processo di trasformazione digitale.

RuralHack Camp in più integra a questi giorni di workshop, realizzato insieme ad Officine Innesto, una settimana di project work da passare insieme ad una vera comunità rurale al fine di elaborare un prototipo che sia utile alla rete di giovani imprese dedicate alla coltura ed alla cultura dei grani autoctoni aggregata intorno all’esperienza di #CampDigrano e del Palio del Grano di  Caselle In Pittari.

Nelle giornate del workshop passerete una settimana insieme ad una vera comunità rurale, per studiare e capire quali sono i reali bisogni della produzione di grani autoctoni per realizzare un prototipo utile ed usabile per le MPMI e le comunità rurali  e che tenga conto degli impatti sociali ed ambientali.

L’obiettivo è  definire tutti gli step necessari per progettare soluzioni di agricoltura di precisione che rispondano alle esigenze della piccola agricoltura di qualità, tenendo insieme il massimo delle competenze di hardware open source con la sapienza dei vecchi maestri della terra e i più moderni approcci di miglioramenti genetico partecipativo .

Tutto il percorso è aperto a studiosi, studenti, agricoltori, imprese e curiosi. Non ci sono conoscenze di base richieste, né di elettronica o di programmazione, per poter seguire il workshop: curiosità, amore per la natura, voglia di ascoltare e capacità immaginativa  sono le uniche qualità richieste.

 

L’obiettivo finale di tutta l’esperienza è quello di  sporcarsi le mani, sia con la terra che con quelle che sono definite oggi tecnologie 4.0 o IoT.

Oltre a questo imparerete a far percepire da un microcontrollore livelli di umidità di terra e aria, temperatura, luce e a mandare questi dati ad un pannello di controllo e di notifica.

L’Open Hardware, insieme ai dati aperti, hanno lo scopo di generare nuove logiche di consumo legate a principi etici e condivisi, abbandonando lo sfruttamento delle risorse e la logica dei brevetti chiusi. Il movimento Open Hardware e della piattaforma Arduino, concede la possibilità di acquisire e diffondere conoscenze, competenze e strumenti, generando valore concreto per la propria comunità di appartenenza.

Nel settore agricolo, la possibilità di creare i propri attrezzi, seguendo le proprie esigenze e generando valore collettivo, condividendo le proprie esperienze e le pratiche adottate, seguendo una logica open, ha incrementato l’autonomia degli agricoltori e il valore delle comunità.

Informazioni

Location:

Il workshop invece si terrà a Caselle In Pittari, nel Parco del Cilento,  tra il 15 ed 21 Luglio

 

Il workshop è aperto a imprese iscritte alla CCIAA di Salerno, studiosi e studenti.

Ma ci sono borse di studio messe in palio da:

  • Programma di Ricerca/Azione Societing4.0 (Università Federico II di Napoli)
  • Progetto PIDMED (Camera di Commercio di Salerno e Università Federico II di Napoli)
  • Rural Hack

Per iscrizioni scrivere a info@ruralhack.org

Per fare richiesta di borse i studio scrivere una lettera motivazionale entro il 10 luglio sempre a info@ruralhack.org specificando nell’oggetto della mail “Borsa di studio”.

PROGRAMMA #Campdigrano 2019

[Programma in evoluzione]

Domenica 14 luglio – Favuriti

Arrivo dei campisti a Caselle in Pittari


Lunedì 15 Luglio

Mattina:

Mietitura del Grano, la tecnologia contadina: attrezzi e tecniche nella coltura del grano. Preparazione del campo di gara del Palio del Grano  con i Maestri della Terra Costruzione dell’Aia con i “Maestri della Terra”

Pomeriggio:

Biblioteca del grano, incontri con i capopattuglia


Martedì 16 Luglio

Mattina:

Mietitura del Grano, la tecnologia contadina: attrezzi e tecniche nella coltura del grano. Preparazione del campo di gara del Palio del Grano  con i Maestri della Terra

Pomeriggio:

  • Pietre, mulini e mugnai. La parte del Mugnaio nel mulino del Montefrumentario
  • workshop/laboratoro di design thinking per la mappatura dei bisogni finalizzata al progetto di Opne Source Hardare a supporto della comunità rurale

Mercoledì 17 Luglio

Mattina:

Mietitura del Grano, la tecnologia contadina: attrezzi e tecniche nella coltura del grano. Preparazione del campo di gara del Palio del Grano  con i Maestri della Terra

Pomeriggio:

  • Archeologia Rurale, nella periferia rurale di CIP alla scoperta del materiale e dell’immateriale contadino, in collaborazione con Caselle in Pittari Archaelogical project
  • #CampdiGrano4.0: IoT e OpenSource Hardware per la biodiversità a cura di RuraHack e Campdigrano

Giovedì 18 Luglio

Mattina:

Mietitura del Grano, la tecnologia contadina: attrezzi e tecniche nella coltura del grano. Preparazione del campo di gara del Palio del Grano  con i Maestri della Terra

Pomeriggio:

  • La buona novella della pizza FranceschinaLaboratorio di acqua, farina e parole con Michele Croccia e Vincenzo Moretti
  • Allestimento della mostra fotografica People, plants and the future of food di Italo Rondinella, realizzata in collaborazione con Formicablu nell’ambito del progetto europeo DYNAVERSITY – in collaborazione del Rete Semi Rurali.

Tutto il giorno hacklab: #Campdigrano4.0 Rural Hack Open Source Hardware in Agriculture – Entry level

Sera: Presentazione dei Rioni del Palio del Grano di Caselle in Pittari 


Venerdì 19 Luglio

Mattina:

“CiP Herbarium” escursione alla ricerca di erbe commestibili con Antonio Greco https://www.herbartem.com/

Pomeriggio: 
Laboratori per bambini e ragazzi:“Tingere con le piante” a cura dell’Associazione dei Colori del Mediterraneo.“Piccole mani con-GELATI” a cura di Silvio di Donna “Gelato in valigia”
Sera:

Tutto il giorno hacklab: #Campdigrano4.0 Rural Hack Open Source Hardware in Agriculture – Entry level


Sabato 20 Luglio

Mattina:

8 mBurnati ri Pani 8 Forni accesi negli otto rioni del Paese, 8 massaie e 8 infornate di pane!

Mattina: 
#Campdigrano4.0 Rural Hack Open Source Hardware in Agriculture – fine tuning dei progetti

Pomeriggio:

Appennini vicini. Storie di miscugli, popolazioni e futuro. Dalle 17:00 in Biblioteca del Grano con:

  • Salvatore Ceccarelli (genetista agrario)
  • Rosario Floriddia (contadino e mugnaio)
  • Matthias Lorimer (coordinamento europeo liberiamo la diversità)
  • Riccardo Franciolini (rete semi rurali)
  • Lucio Cavazzoni (fondatore GOODLAND)
  • Michele Sica (CoFondatore RuralHub, Residenza Rurale l’Incartata)
  • Eugenio Pisani (UX Designer)

Idee/Proposte da #CampdiGrano4.0 con:

  • Alex Giordano (RuralHack – Università Federico II di Napoli)
  • Davide Gomba(Managing Director Officine Innesto)
  • Antonio Torre (Full Stack e Data Developer)

Sera:

MandiCip serata di musica e divertimento popolare.Visita mostra fotografica People, plants and the future of food di Italo Rondinella


Domenica 21 Luglio

Palio del grano

Ore 06:00 raduno della compagnia del Palio in piazza Olmo

Ore 08:00 sorteggio piste

Ore 08:30 Gara dei piccoli mietitori

Ore 09:00 Inizio quindicesima edizione Palio del Grano

Ore 11:00 Pisatura tradizionale con i buoi

Ore 13:00 Pranzo collettivo

Ore 14:30 Premiazioni

 

Docenti:

  • Alex Giordano (RuralHack – Università Federico II di Napoli)
  • Davide Gomba(Managing Director Officine Innesto)
  • Antonio Torre (Full Stack e Data Developer)

Con le Digital Promoter:

  • Pina Caliento
  • Marica Barile
  • Afi Soedarsono
  • Salvatore Ceccarelli (genetista agrario)
  • Rosario Floriddia (contadino e mugnaio)
  • Matthias Lorimer (coordinamento europeo liberiamo la diversità)
  • Riccardo Franciolini (rete semi rurali)
  • Lucio Cavazzoni (fondatore GOODLAND)
  • Michele Sica (CoFondatore RuralHub, Residenza Rurale l’Incartata)
  • Eugenio Pisani (UX Designer)

Con i facilitatori/mentor del progetto Societing4.0/PIDMed del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II di Napoli.