Alcuni agricoltori hanno acquistato un supermercato per vendere direttamente i loro prodotti

0
221

Un collettivo di agricoltori ha comprato un supermercato della catena Lidl trasformandolo in un mercato di vendita diretta. Stiamo parlando di 35 contadini che in Alsazia hanno deciso di acquistare un supermercato e quindi di ribaltare le logiche della grande distribuzione vendendo i propri prodotti di frutta e verdura direttamente ai consumatori. In questo modo si è potuto evitare che come al solito i distributori tradizionali gravassero sul prezzo finale dei prodotti e strozzassero i produttori che restano con guadagni minimi sul frutto del loro lavoro.

Uno degli ideatori dell’iniziativa, Denis Diegal, capo del collettivo dei produttori agricoli di Sélestat, così commenta l’idea: “Insieme ad altri agricoltori e contadini abbiamo pensato di comprare un magazzino Lidl, per arrivare direttamente al consumatore. Il supermercato è stato ribattezzato Coeur Paysan (Cuore Contadino). È un luogo di vendita diretta dal produttore al consumatore, dove gli agricoltori vendono regolarmente. È un mezzo per proporre prodotti locali e valorizzare il savoir-faire ancestrale dei produttori, cioè quello che la grande distribuzione non vuole”.

Il modello economico del magazzino è diverso da quello della grande distribuzione: gli agricoltori e i contadini sono proprietari dei loro prodotti fino all’arrivo alla cassa del supermercato, dove viene imposta una commissione che va dal 22% al 32% da lasciare al magazzino; fino a lì i produttori sono responsabili dei loro prodotti con il consumatore, con cui trattano il prezzo faccia a faccia.

Un sistema più equo per gli attori della filiera e più trasparente per i consumatori. Chissà che questo progetto non si espanda e diventi un modello per altre realtà in tutto il mondo.

Fonti e approfondimenti: italiachecambia.org e mieux-vivre-autrement.com

SHARE
Previous articleZucche giganti che arrivano dallo spazio
Next articleL’Irlanda è la patria dell’agritech
Esperta di comunicazione ed etnografia digitale. Mi occupo di formazione e facilitazione nell'ambito della trasformazione digitale e innovazione sociale. Amo la musica, l'arte e il cibo. p.caliento@ruralhack.org